PARROCCHIE DEL TERRITORIO DI

CASALE CORTE CERRO (VB)

logo1

 

Stend

angelo Buglio

Chiesa Ramate_r

parrocchia di

SAN GIORGIO

MARTIRE

Casale Corte Cerro

parrocchia di

SAN TOMMASO

APOSTOLO

Montebuglio con Gattugno

parrocchia di

SAN LORENZO

E SANT’ANNA

Ramate

via Roma, 6

28881 Casale Corte Cerro (VB)

telef. e fax 0323 60123

parrocchiecasalecc@alice.it

via Canton di Sotto, 4/5

frazione Montebuglio

28881 Casale Corte Cerro (VB)

telef. 0323 643028

via San Lorenzo, 1

frazione Ramate

28881 Casale Corte Cerro (VB)

telef. 0323 60291

 

parroco unico arciprete don Pietro Segato            coadiutore padre Joseph Irudaya Raj

cell. 342 0740896                                        cell. 340 2628831

 

 

ORARI DELLE FUNZIONI

 

 

 

CASALE

MONTEBUGLIO

RAMATE

Giorni feriali

 

Giorni feriali

S. Messa            ore 18,15

        mercoledì  ore 09,00

        chiesa parrocchiale

 

S. Messa         ore 18,00

        chiesa parrocchiale

Giorni prefestivi

Giorni prefestivi

Giorni prefestivi

S. Messa       ore 18,00

        chiesa parrocchiale

S. Messa       ore 18,30

        chiesa di Gattugno

S. Messa       ore 20,00

        chiesa parrocchiale

Giorni festivi

Giorni festivi

Giorni festivi

S. Messe

        ore 08,00   11,00

        chiesa parrocchiale

S. Messa

        ore 09,30

        chiesa parrocchiale

S. Messa

        ore 10,30

        chiesa parrocchiale

 

N.B. Gli orari sopra riportati possono subire variazioni in occasioni particolari. Per informazioni dettagliate consultare i bollettini parrocchiali settimanali all’apposita sezione. Negli oratori frazionali vengono celebrate funzioni in occasione delle festività locali o in suffragio dei defunti. Anche in questo caso si possono reperire notizie nei bollettini parrocchiali settimanali.

 

 

 

 MENU

IN PRIMO PIANO

 

 

Notizie dì per dì (blog)

 

Bollettini parrocchiali

 

Oratorio Casa del Giovane

 

Catechismo

 

Gruppo Chierichetti

 

GMG Madrid 2011

 

GREST

 

Attività varie

 

Celebrazioni festive nelle

         parrocchie limitrofe

 

I sacerdoti

 

Notizie storiche

 

Chiese e oratori

 

Canti liturgici

 

Atti del Sinodo Diocesano

2016

 

Bollettino UPM

 

--  oOo  --

 

Liturgia quotidiana

 

Liturgia delle ore

 

Bibbia online

 

Santi e Beati

 

Link ai siti amici

 

 

FESTA DI SANT’ANTONIO ABATE

Cereda - Domenica 21 gennaio

Ore 16,30 celebrazione della Messa e amministrazione della solenne benedizione agli animali domestici e al sale da utilizzare per curarli.

_________________________________________________________

 

ASSEMBLEA INTERPARROCCHIALE

Si è tenuta lo scorso 9 gennaio l’assemblea pastorale unitaria delle tre parrocchie casalesi. L’ordine del giorno prevedeva innanzi tutto l’analisi dell’attività svolta a livello di Unità Pastorale Missionaria, in collaborazione con le comunità limitrofe e il programma di quelle per il prossimo periodo di Quaresima e Pasqua. Il parroco, don Pietro Segato – coadiuvato da padre Joseph Irudaya Raj – ha illustrato una situazione problematica, ponendo l’accento soprattutto sulla continua diminuzione della partecipazione alle celebrazioni, ma anche alle diverse attività ‘esterne’ che via via vengono presentate. Sono molte infatti le proposte scaturite dai lavori del Sinodo Diocesano recentemente concluso, in particolare quelle riferite al settore giovanile e a quello caritativo e assistenziale, ma sempre più evidente è la crisi vocazionale con la progressiva diminuzione di coloro che in qualche modo danno la propria disponibilità alla collaborazione fattiva e disinteressata. Purtroppo dall’assemblea non sono emerse idee significative per porre rimedio a tale situazione, stante anche la scarsa partecipazione dei parrocchiani.

Subito dopo si è passati a definire il calendario degli appuntamenti per i prossimi periodi di quaresima, primavera e inizio estate, riconfermando sostanzialmente le classiche occasioni legate ai principali momenti liturgici e alle feste delle diverse frazioni. Informazioni dettagliate circa i diversi impegni verranno di volta in volta diffuse attraverso i consueti mezzi di informazione, principalmente i bollettini e i siti internet delle parrocchie.

___________________________________________________________

 

INCONTRI DI PREGHIERA

Gruppo San Pio da Pietrelcina: martedì 16 gennaio, ore 20,45 presso la chiesa parrocchiale di Ramate.

_________________________________________________________

 

SOLIDARIETA’ RICICLANDO VECCHI OCCHIALI DA VISTA

Facciamo l’invito a non buttare gli occhiali usati e portarli in un apposito contenitore in fondo alla chiesa, perché successivamente verranno rimessi a nuovo in un centro specializzato a Chivasso, gestito dal Lions. Poi verranno inviati nei paesi dove il problema della cecità spesso è pari a quello del cibo.

________________________________________________________

 

CARITAS INTERPARROCCHIALE

Pubblicato il bilancio delle attività per il 2017. Lo trovate allegato al Bollettino della parrocchia di Casale oppure qui.

________________________________________________________

 

GRAZIE

In occasione della giornata per la Santa Infanzia celebratasi lo scorso 6 gennaio sono state raccolte offerte per oltre 600 euro, interamente devoluti al Centro Missionario Diocesano hce le destinerà a sostenere le opere per i bambini bisognosi del mondo.

 

 

 

 

 

 

IL PENSIERO DI DON PIETRO

Esegesi della Parola festiva

Domenica 14 gennaio 2018

 

 

 

IL COMPITO DEL TESTIMONE: PORTARE A GESU’! (Gv. 1,35-42)

In questa seconda domenica del tempo ordinario l’evangelista Giovanni ci racconta come alcuni discepoli del Battista siano passati a seguire Gesù, che diventerà il loro nuovo Maestro. Si scopre innanzitutto che il mistero della chiamata si dà all’interno del dinamismo di relazioni interpersonali. Il Vangelo ci mostra chiaramente che, se nel passato la rivelazione avveniva attraverso voci misteriose e visioni, ora si fa presente nella persona tangibile di Cristo, nella cui casa si può abitare: “…videro dove egli dimorava e quel giorno rimasero con lui”. Ancora una volta siamo qui ad affermare che il Vangelo è l’incontro con una persona speciale, Gesù, e che questo incontro deve diventare testimonianza di vita. Il compito del testimone è quello di portare i fratelli a Gesù, mediante le scelte, le azioni e la propria storia personale. Le parole non bastano più, bisogna mettere sul piatto tutta la nostra esperienza personale, il nostro vissuto e la nostra storia, senza cercare il successo né temere fallimenti. Che cosa può voler dire, allora, essere testimoni che aiutano a incontrare Gesù? Solo incontrando Gesù è possibile vedere il volto visibile del Padre, che è il Dio invisibile. Pertanto, può diventare testimone che aiuta ad incontrare Gesù, solo colui che si lascia incontrare da Lui, continuando senza stancarsi a cercarlo. L’incontro con Gesù comincia sempre con queste parole: “Che cosa cercate?” Senza questo dinamismo di ricerca e di incontro, il testimone rischia di ridursi a un insopportabile “doganiere della fede”, come ebbe a dire papa Francesco. Lasciarsi incontrare da Gesù e aiutare i fratelli ad incontrare Gesù: questo è il compito del vero testimone. Ma c’è un altro aspetto che non va dimenticato, cioè, che il testimone non è mai un “solista” malato di protagonismo o esibizionismo. Il vero testimone si sente parte di una grande famiglia di fratelli nella fede, quelli vicini e quelli lontani, quelli viventi in terra e quelli viventi nella patria celeste. Papa Francesco insiste su questo aspetto: “Ai cristiani di tutte le comunità del mondo desidero chiedere soprattutto una testimonianza di comunione fraterna che diventi attraente e luminosa”. E ancora: “Ciascuna porzione del Popolo di Dio, traducendo nella propria vita il dono di Dio secondo il proprio genio, offre testimonianza alla fede ricevuta e la arricchisce con nuove espressioni che sono eloquenti” (EG). E’ a questo genio creativo della testimonianza che dobbiamo affidarci, se vogliamo realmente contrastare le nostre ritualità stanche, accettando l’invito del Maestro a rinascere dall’alto (Gv. 3,3).          

                                                                                                     don Pietro

 

 

 

 

 

 

SPAZIO CARITAS

 

 

 

 

Centro di Ascolto Caritas

via Roma, 13 – Baitino

28881 Casale Corte Cerro

telefono 0323 60123

aperto ogni mercoledì, dalle 10,00 alle 11,30

 

Il “Gruppo Caritas Interparrocchiale”, al suo sesto anno di attività, cerca nuovi volontari per far fronte alla sempre crescente richiesta di aiuto, e nuove derrate alimentari per riempire gli scaffali, sempre vuoti, della dispensa.

 

Si ricorda che è sempre valido l’invito a portare generi alimentari a lunga scadenza nei contenitori in fondo alle nostre chiese, nelle case parrocchiali di Casale e Ramate o direttamente al centro d’ascolto negli orari di apertura.

 

 

 

 

parrocchie on line

I PERCHÉ DI UNA SCELTA

 

 

 

“I credenti avvertono sempre più che se la Buona Novella non viene fatta conoscere anche nell’ambiente digitale, potrebbe essere assente nell’esperienza di molti, per i quali questo spazio esistenziale è importante.”

(Jorge Bergoglio - papa Francesco 1°)

 

Nel dicembre del 2008, con la destinazione di don Erminio Ruschetti ad altro incarico, le tre parrocchie del territorio di Casale Corte Cerro venivano affidate a don Pietro Segato, che alcuni mesi prima era arrivato a Casale a sostituire don Enrico Manzini.

Da quel momento è iniziato un lento, ma costante cammino di avvicinamento delle tre comunità di cui questo sito vuole rappresentare una tappa importante.

Si sentiva da tempo l’esigenza di uscire dalla semplice, seppur efficace, logica dei bollettini parrocchiali distribuiti brevi manu su foglietti ciclostilati. Sempre più la comunicazione è affidata ai moderni strumenti informatici e le comunità cattoliche non possono sottrarsi a questi meccanismi se vogliono continuare ad essere realtà viva e presente nel tessuto sociale, ambienti con proposte di vita serie e credibili, soprattutto nei confronti dei più giovani tra i loro componenti. E’ così che un gruppo di volontari, spronato da padre Joseph, giovane e dinamico coadiutore di don Pietro, ha deciso di lanciarsi nell’avventura e provare a ‘navigare’ nel grande oceano telematico.

Quella che trovate qui è una scommessa con il futuro, un tentativo di essere presenti e protagonisti. Un esperimento che, per aver successo, ha bisogno dell’aiuto di tutti quegli ‘uomini (e donne) di buona volontà’ che gli angeli chiamarono a raccolta più di duemila anni fa nella lontana Betlemme. Chiunque abbia voglia di provarci sarà il benvenuto.

Fatevi sentire!..

Scrivete a  parrocchiecasalecc@alice.it

                                                                                                                      Febbraio 2010

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Parrocchie di Casale Corte Cerro sono anche su Facebook                                       fb

 

sitica1

 

 

webmaster MBM-CCC 2