PARROCCHIE DEL TERRITORIO DI

CASALE CORTE CERRO (VB)

logo1

 

Stend

angelo Buglio

Chiesa Ramate_r

parrocchia di

SAN GIORGIO

MARTIRE

Casale Corte Cerro

parrocchia di

SAN TOMMASO

APOSTOLO

Montebuglio con Gattugno

parrocchia di

SAN LORENZO

E SANT’ANNA

Ramate

via Roma, 6

28881 Casale Corte Cerro (VB)

telef. e fax 0323 60123

parrocchiecasalecc@alice.it

via Canton di Sotto, 4/5

frazione Montebuglio

28881 Casale Corte Cerro (VB)

telef. 0323 643028

via San Lorenzo, 1

frazione Ramate

28881 Casale Corte Cerro (VB)

telef. 0323 60291

 

parroco unico arciprete don Pietro Segato              coadiutore padre Joseph Irudaya Raj

cell. 342 0740896                                            cell. 340 2628831

 

 

ORARI DELLE FUNZIONI

 

 

 

CASALE

MONTEBUGLIO

RAMATE

Giorni feriali

 

Giorni feriali

S. Messa             ore 18,15

         mercoledì  ore 09,00

         chiesa parrocchiale

 

S. Messa          ore 18,00

         chiesa parrocchiale

Giorni prefestivi

Giorni prefestivi

Giorni prefestivi

S. Messa        ore 18,00

         chiesa parrocchiale

S. Messa        ore 18,30

         chiesa di Gattugno

S. Messa        ore 20,00

         chiesa parrocchiale

Giorni festivi

Giorni festivi

Giorni festivi

S. Messe

         ore 08,00   11,00

         chiesa parrocchiale

S. Messa

         ore 09,30

         chiesa parrocchiale

S. Messa

         ore 10,30

         chiesa parrocchiale

 

N.B. Gli orari sopra riportati possono subire variazioni in occasioni particolari. Per informazioni dettagliate consultare i bollettini parrocchiali settimanali all’apposita sezione. Negli oratori frazionali vengono celebrate funzioni in occasione delle festività locali o in suffragio dei defunti. Anche in questo caso si possono reperire notizie nei bollettini parrocchiali settimanali.

 

 

 

 MENU

IN PRIMO PIANO

 

 

Notizie dì per dì (blog)

 

Bollettini parrocchiali

 

Oratorio Casa del Giovane

 

Catechismo

 

Gruppo Chierichetti

 

GMG Madrid 2011

 

GREST

 

Attività varie

 

Celebrazioni festive nelle

         parrocchie limitrofe

 

I sacerdoti

 

Notizie storiche

 

Chiese e oratori

 

Canti liturgici

 

Atti del Sinodo Diocesano

2016

 

Bollettino UPM

 

--  oOo  --

 

Liturgia quotidiana

 

Liturgia delle ore

 

Bibbia online

 

Santi e Beati

 

Link ai siti amici

 

 

FESTA DI SAN ROCCO

Cereda – domenica 19 agosto

Alle ore 17 verrà celebrata la Messa nell’oratorio frazionale, con la tradizionale benedizione del pane.

_________________________________________________________

 

FESTA DELLA VERGINE ASSUNTA AL GETSEMANI

Mercoledì 15 agosto, alle ore 11,00 presso il santuario Getsemani ci sarà una S. Messa in occasione della Festa dedicata a Maria nella sua Assunzione in cielo.

 

Angela Capizzi, che si è sempre resa disponibile in occasione delle diverse visite alla chiesa del Getsemani, chiede di essere aiutata nelle pulizie di preparazione e accoglienza. Chi fosse disponibile telefoni al 346 757 9902.

_________________________________________________________

 

FESTA DEGLI ALPIGIANI

Domenica 19 agosto alle ore 11.00, presso la cappella della Minarola ci sarà una S. Messa in onore della Madonna e in ricordo degli alpigiani defunti.

Non si terrà quindi la celebrazione delle 11 nella chiesa parrocchiale di Casale.

 

 

 

 

 

 

IL PENSIERO DI DON PIETRO

Esegesi della Parola festiva

Domenica 12 agosto 2018

 

 

 

LA MIA CARNE PER LA VITA DEL MONDO (Gv 6,41-51)

Continuando la riflessione su Gesù “pane di vita”, la liturgia invita oggi a riflettere sul significato della “vita nuova” che egli porta. Infatti, non si tratta soltanto di ricevere una vita senza fine, eterna, ma piuttosto di partecipare già ora alla vita stessa di Dio, che supera ogni forma di morte. Si tratta di partecipare ad una vita dalla “qualità superiore”, che ci libera da ogni dipendenza e schiavitù terrena. Oggi ci troviamo a vivere in un contesto dove ci si lascia trascinare impercettibilmente e drammaticamente verso lo sfaldamento dei valori e il sonno della morte. Il mondo sta diventando progressivamente un deserto dove si spengono sempre più le speranze. Ma il credente ha il compito di ridestarsi da questo torpore mortifero, perché Dio è capace di far diventare il confine della morte l’inizio di una vita nuova. In Gesù ritroviamo la volontà divina di amore e di salvezza nei confronti di ogni uomo. Infatti, il mangiare il “pane di vita” è proprio questo: assimilare la vita stessa di colui al quale si aderisce. Come il profeta Elia, nel cibo offertoci, siamo chiamati ad assimilare la forza per camminare fino al monte di Dio. Ricevere Gesù “pane di vita nuova”, significa camminare con una energia speciale, in grado di infondere la forza e imprimere in noi la giusta direzione al cammino della vita. Il dono che Gesù fa di se stesso con il “pane di vita”, è di una concretezza sconvolgente: un pane che è miracolo dell’abbondanza, quando Gesù nutre le folle che lo seguono da giorni. Un pane che è stravolgimento della esperienza di Dio, che da autorità distante diventa commensale dell’umanità per il riscatto degli uomini. La concretezza del dono di Gesù appare ancora più evidente nella frase seguente: “… e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo”. Gesù non ci offre una cosa, ma la sua carne, e nell’offrire se stesso non rimane distaccato, ma diventa carne della nostra carne e sangue del nostro sangue. In questo modo Gesù porta a compimento il grande mistero dell’Incarnazione, in una comunione di amore pieno e totalizzante. Quando arriviamo a scoprire e sperimentare che ciò che è in gioco nella nostra vita è più grande di quanto vediamo, ci accorgiamo che la fede non può essere che abbandono gioioso a chi ci ha scelti e amati per primo. Gesù “pane di vita nuova” ci trasmette quell’energia creatrice che si traduce in forme sempre nuove e attuali.

                                                                                                                 don Pietro

 

 

 

 

 

 

SPAZIO CARITAS

 

 

 

 

Centro di Ascolto Caritas

via Roma, 13 – Baitino

28881 Casale Corte Cerro

telefono 0323 60123

aperto ogni mercoledì, dalle 10,00 alle 11,30

 

Il “Gruppo Caritas Interparrocchiale”, al suo sesto anno di attività, cerca nuovi volontari per far fronte alla sempre crescente richiesta di aiuto, e nuove derrate alimentari per riempire gli scaffali, sempre vuoti, della dispensa.

 

Si ricorda che è sempre valido l’invito a portare generi alimentari a lunga scadenza nei contenitori in fondo alle nostre chiese, nelle case parrocchiali di Casale e Ramate o direttamente al centro d’ascolto negli orari di apertura.

 

 

 

 

parrocchie on line

I PERCHÉ DI UNA SCELTA

 

 

 

“I credenti avvertono sempre più che se la Buona Novella non viene fatta conoscere anche nell’ambiente digitale, potrebbe essere assente nell’esperienza di molti, per i quali questo spazio esistenziale è importante.”

(Jorge Bergoglio - papa Francesco 1°)

 

Nel dicembre del 2008, con la destinazione di don Erminio Ruschetti ad altro incarico, le tre parrocchie del territorio di Casale Corte Cerro venivano affidate a don Pietro Segato, che alcuni mesi prima era arrivato a Casale a sostituire don Enrico Manzini.

Da quel momento è iniziato un lento, ma costante cammino di avvicinamento delle tre comunità di cui questo sito vuole rappresentare una tappa importante.

Si sentiva da tempo l’esigenza di uscire dalla semplice, seppur efficace, logica dei bollettini parrocchiali distribuiti brevi manu su foglietti ciclostilati. Sempre più la comunicazione è affidata ai moderni strumenti informatici e le comunità cattoliche non possono sottrarsi a questi meccanismi se vogliono continuare ad essere realtà viva e presente nel tessuto sociale, ambienti con proposte di vita serie e credibili, soprattutto nei confronti dei più giovani tra i loro componenti. E’ così che un gruppo di volontari, spronato da padre Joseph, giovane e dinamico coadiutore di don Pietro, ha deciso di lanciarsi nell’avventura e provare a ‘navigare’ nel grande oceano telematico.

Quella che trovate qui è una scommessa con il futuro, un tentativo di essere presenti e protagonisti. Un esperimento che, per aver successo, ha bisogno dell’aiuto di tutti quegli ‘uomini (e donne) di buona volontà’ che gli angeli chiamarono a raccolta più di duemila anni fa nella lontana Betlemme. Chiunque abbia voglia di provarci sarà il benvenuto.

Fatevi sentire!..

Scrivete a  parrocchiecasalecc@alice.it

                                                                                                                      Febbraio 2010

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Parrocchie di Casale Corte Cerro sono anche su Facebook                                       fb

 

sitica1

 

 

webmaster MBM-CCC 2