PARROCCHIE DEL TERRITORIO DI

CASALE CORTE CERRO (VB)

logo1

 

Stend

angelo Buglio

Chiesa Ramate_r

parrocchia di

SAN GIORGIO

MARTIRE

Casale Corte Cerro

parrocchia di

SAN TOMMASO

APOSTOLO

Montebuglio con Gattugno

parrocchia di

SAN LORENZO

E SANT’ANNA

Ramate

via Roma, 6

28881 Casale Corte Cerro (VB)

telef. e fax 0323 60123

parrocchiecasalecc@alice.it

via Canton di Sotto, 4/5

frazione Montebuglio

28881 Casale Corte Cerro (VB)

telef. 0323 643028

via San Lorenzo, 1

frazione Ramate

28881 Casale Corte Cerro (VB)

telef. 0323 60291

 

parroco unico arciprete don Pietro Segato            coadiutore padre Joseph Irudaya Raj

cell. 342 0740896                                        cell. 340 2628831

 

 

ORARI DELLE FUNZIONI

 

 

 

CASALE

MONTEBUGLIO

RAMATE

Giorni feriali

 

Giorni feriali

S. Messa            ore 18,15

        mercoledì  ore 09,00

        chiesa parrocchiale

 

S. Messa         ore 18,00

        chiesa parrocchiale

Giorni prefestivi

Giorni prefestivi

Giorni prefestivi

S. Messa       ore 18,00

        chiesa parrocchiale

S. Messa       ore 18,30

        chiesa di Gattugno

S. Messa       ore 20,00

        chiesa parrocchiale

Giorni festivi

Giorni festivi

Giorni festivi

S. Messe

        ore 08,00   11,00

        chiesa parrocchiale

S. Messa

        ore 09,30

        chiesa parrocchiale

S. Messa

        ore 10,30

        chiesa parrocchiale

 

N.B. Gli orari sopra riportati possono subire variazioni in occasioni particolari. Per informazioni dettagliate consultare i bollettini parrocchiali settimanali all’apposita sezione. Negli oratori frazionali vengono celebrate funzioni in occasione delle festività locali o in suffragio dei defunti. Anche in questo caso si possono reperire notizie nei bollettini parrocchiali settimanali.

 

 

 

 MENU

IN PRIMO PIANO

 

 

Notizie dì per dì (blog)

 

Bollettini parrocchiali

 

Oratorio Casa del Giovane

 

Catechismo

 

Gruppo Chierichetti

 

GMG Madrid 2011

 

GREST

 

Attività varie

 

Celebrazioni festive nelle

         parrocchie limitrofe

 

I sacerdoti

 

Notizie storiche

 

Chiese e oratori

 

Canti liturgici

 

Atti del Sinodo Diocesano

2016

 

Bollettino UPM

 

--  oOo  --

 

Liturgia quotidiana

 

Liturgia delle ore

 

Bibbia online

 

Santi e Beati

 

Link ai siti amici

 

 

FESTA PATRONALE DI SAN GIORGIO

Giovedì 19 aprile       20,30        Messa del Triduo di preparazione

Venerdì 20 aprile       20,30        Messa del Triduo di preparazione

Sabato   21 aprile       18,00        Messa del Triduo di preparazione animata dal coro

                                                   Voce del Cuore

Domenica 22             11,00        Messa solenne con la presenza della Priora

                                                   e Vicepriora, animata dalla corale Franco Demarchi

                                  16,00        Vespri e processione per le vie del paese con la

                                                   partecipazione del gruppo musicale P. Mascagni.

Lunedì 23                  20,30        festa liturgica di san Giorgio Martire – Messa solenne

                                                   Concelebrata dai sacerdoti dell’UPM 15 e presieduta

                                                   da don Marco Barontini, parroco di Campertogno

 

il programma completo degli eventi collaterali si può trovare qui

_________________________________________________________

 

BENEDIZIONE PASQUALE DELLE FAMIGLIE

I sacerdoti visiteranno le famiglie di Crebbia e Cafferonio da lunedì 16 aprile. Gli interessati riceveranno avvisi personalizzati con qualche giorno di anticipo.

___________________________________________________________

 

INCONTRI DI PREGHIERA

Gruppo San Pio da Pietrelcina: martedì 17 aprile, ore 20,45 presso la chiesa parrocchiale di Ramate.

_________________________________________________________

 

CATECHISMO

Lunedì 16 aprile, ore 21 incontro di tutti i catechisti presso l’oratorio Casa del Giovane per organizzare le attività dei prossimi mesi.

 

 

 

 

 

 

IL PENSIERO DI DON PIETRO

Esegesi della Parola festiva

Domenica 15 aprile 2018

 

 

 

UN FANTASMA O UN CORPO GLORIOSO? (Lc. 24,35-48)

I discepoli sono ancora alle prese con il difficile compito di riconoscere il Risorto, dopo il dramma e i traumi causati dalla crocifissione e sepoltura di Gesù il nazareno. I sentimenti più forti presenti nel cuore dei discepoli sono il dolore, lo sconforto, la paura e i dubbi circa i segni e gli avvenimenti che attestano in modo evidente e chiaro la risurrezione del Crocifisso. Come domenica scorsa con Tommaso che aveva chiesto di poter vedere e toccare il Risorto, anche oggi, è lo stesso Gesù risorto ad esibire le prove concrete della sua risurrezione: “Perché siete turbati, e perché sorgono dubbi nel vostro cuore? Guardate le mie mani e i miei piedi: sono proprio io!” Infatti i discepoli, dopo che Gesù risorto era apparso loro nuovamente, credevano di aver visto un fantasma, ma il Risorto ribadisce: “Toccatemi e guardate, un fantasma non ha carne e ossa, come vedete che io ho”. Il corpo, mani e piedi, ricorda loro l’esperienza vissuta lungo le strade della Palestina, le persone incontrate e guarite, ricorda il dolore della morte, dove mani e piedi di Gesù furono inchiodati sulla croce. Mani e piedi piagati, ora trasfigurati dalla risurrezione, non sono più segni di violenza e di odio, di fallimento e di morte, ma parlano di perdono e di pace, di un inizio nuovo e di una vita che sta per cominciare. E’ Gesù stesso che non si sottrae alla necessità di dare prove concrete e tangibili della sua risurrezione, infatti, insiste su questa linea quando chiede ai discepoli da mangiare: “Gli offrirono una porzione di pesce arrostito; egli lo prese e lo mangiò davanti a loro”. Luca ama presentare Gesù seduto a tavola in contesti diversi, con i farisei, con i pubblicani, con i suoi discepoli: la mensa diventa il luogo del riconoscimento. Mangiare insieme è riconoscersi famiglia, è condividere la vita. Per i discepoli mangiare con il Risorto ricorda, inoltre, l’ultimo pasto condiviso con Gesù, dove il Maestro si è fatto pane e vino, ha donato la propria vita e la propria morte in un gesto d’amore senza limiti. L’Eucaristia, che Gesù ha istituito in quell’ultima cena, diventa il luogo ideale, dove poter riconoscere il Risorto e dove la Parola può essere facilmente compresa: “Allora aprì loro la mente per comprendere le Scritture”. Ma la Parola deve essere vissuta, incarnata. Questo richiede una comunione di vita con Gesù, camminare con lui per lasciarsi trasformare nella mentalità, nello stile di vita, nei criteri di giudizio, nella scala di valori. Non si può testimoniare Cristo senza riflettere la sua immagine!              

                                                                                                     don Pietro

 

 

 

 

 

 

SPAZIO CARITAS

 

 

 

 

Centro di Ascolto Caritas

via Roma, 13 – Baitino

28881 Casale Corte Cerro

telefono 0323 60123

aperto ogni mercoledì, dalle 10,00 alle 11,30

 

Il “Gruppo Caritas Interparrocchiale”, al suo sesto anno di attività, cerca nuovi volontari per far fronte alla sempre crescente richiesta di aiuto, e nuove derrate alimentari per riempire gli scaffali, sempre vuoti, della dispensa.

 

Pubblicato il bilancio delle attività per il 2017. Lo trovate qui.

 

Si ricorda che è sempre valido l’invito a portare generi alimentari a lunga scadenza nei contenitori in fondo alle nostre chiese, nelle case parrocchiali di Casale e Ramate o direttamente al centro d’ascolto negli orari di apertura.

 

 

 

 

parrocchie on line

I PERCHÉ DI UNA SCELTA

 

 

 

“I credenti avvertono sempre più che se la Buona Novella non viene fatta conoscere anche nell’ambiente digitale, potrebbe essere assente nell’esperienza di molti, per i quali questo spazio esistenziale è importante.”

(Jorge Bergoglio - papa Francesco 1°)

 

Nel dicembre del 2008, con la destinazione di don Erminio Ruschetti ad altro incarico, le tre parrocchie del territorio di Casale Corte Cerro venivano affidate a don Pietro Segato, che alcuni mesi prima era arrivato a Casale a sostituire don Enrico Manzini.

Da quel momento è iniziato un lento, ma costante cammino di avvicinamento delle tre comunità di cui questo sito vuole rappresentare una tappa importante.

Si sentiva da tempo l’esigenza di uscire dalla semplice, seppur efficace, logica dei bollettini parrocchiali distribuiti brevi manu su foglietti ciclostilati. Sempre più la comunicazione è affidata ai moderni strumenti informatici e le comunità cattoliche non possono sottrarsi a questi meccanismi se vogliono continuare ad essere realtà viva e presente nel tessuto sociale, ambienti con proposte di vita serie e credibili, soprattutto nei confronti dei più giovani tra i loro componenti. E’ così che un gruppo di volontari, spronato da padre Joseph, giovane e dinamico coadiutore di don Pietro, ha deciso di lanciarsi nell’avventura e provare a ‘navigare’ nel grande oceano telematico.

Quella che trovate qui è una scommessa con il futuro, un tentativo di essere presenti e protagonisti. Un esperimento che, per aver successo, ha bisogno dell’aiuto di tutti quegli ‘uomini (e donne) di buona volontà’ che gli angeli chiamarono a raccolta più di duemila anni fa nella lontana Betlemme. Chiunque abbia voglia di provarci sarà il benvenuto.

Fatevi sentire!..

Scrivete a  parrocchiecasalecc@alice.it

                                                                                                                      Febbraio 2010

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Parrocchie di Casale Corte Cerro sono anche su Facebook                                       fb

 

sitica1

 

 

webmaster MBM-CCC 2